La leggenda di Arione

La leggenda di Arione

La leggenda di Arione


Arione fu mobilissimo poeta e cantore,che vinse i Corinzi dopo molti anni presso il re Periandro. Poi avendo deciso di ritornare in patria e essendo ormai salito sulla nave dei Corinzi, il tiranno, che era attratto per tutto l’anno dalle sue poesie, gli diede molte ricchezze. Vedendo che i marinai delle sue navi, che portavano il poeta in patria , erano mossi dall’invidia e dall’avarizia e congiuravano contro la sua vita per afferrare le pecunie e i doni, che gli donava Periandro. Subito quando vide essi uscir fuori i pugnali contro di sé, Arione da poppa saltò giù in mare con un rapido salto, tra i delfini, che nuotavano intorno alla nave, sollevarono il suo dorso e incolume lo riportarono dal tiranno Corinzio Periandro. Poi dopo alcuni giorni, essendosi alzata una violentissima tempesta, quelle navi,delle quali marinai erano tentati dall’uccidere Arione,fu spinta dalle onde fino all’approdo. Periandro comprese e si uccise affinché scontasse le pena per la sua catastrofe