LAVANDARE FIGURE RETORICHE

LAVANDARE FIGURE RETORICHE

di Giovanni Pascoli
Figure retoriche:

  • E’ una onomatopea –> (Lo sciabordare delle lavandare = riproduce il battere dei panni nell’acqua dalle lavandaie)
  • E’ una metafora –> (nevica la frasca = le foglie cadono come neve dagli alberi) 
  • E’ una similitudine –> (come son rimasta! come l’aratro in mezzo alla maggese = E’ rimasta sola come un aratro abbandonato in un campo a riposo) 
  • Iperbato(e cadenzato…viene). 
  • Similitudine (come l’aratro in mezzo alla maggese) e un 
  • Chiasmo (in “tonfi spessi e lunghe cantilene”), 
  • Sinestesia (in “tonfi spessi”)