DIABETE DI TIPO 2

 DIABETE DI TIPO 2

DIABETE DI TIPO 2
È la forma più comune di diabete ed è caratterizzato da alterazioni dell’azione e della secrezione dell’insulina. In parole povere, a differenza del diabete di tipo 1 in cui si ha una carenza assoluta di insulina (perché vengono distrutte le cellule beta che la producono), nel diabete di tipo 2, la secrezione di insulina è conservata (almeno parzialmente), ma l’organismo è resistente alla sua azione e pertanto l’insulina prodotta non è in grado o non è sufficiente a controllare adeguatamente la glicemia.
In passato era definito diabete “non insulino-dipendente” o indicato con la sigla, ormai in disuso, NIDDM.
La causa del diabete mellito di tipo 2 non è nota, probabilmente vi sono in gioco combinazioni di fattori ereditari e ambientali, ma ormai sono noti e ben chiari quali siano i fattori di rischio che insieme concorrono al suo sviluppo, tra i quali l’obesità, lo stile di vita sedentario e le errate abitudini alimentari.
Il diabete di tipo 2 è una malattia senza sintomi eclatanti e talora del tutto assenti e viene comunemente diagnosticata in modo casuale durante esami effettuati per altri motivi oppure la diagnosi può essere talmente tardiva da avvenire in occasione di un ricovero per complicanze.

FORMA:

http://www.diabetericerca.org/