TRISTE RIVA CAPRONI SCHEMA METRICO

TRISTE RIVA CAPRONI SCHEMA METRICO

Sul verderame rugoso

Annunci

del mare, la procellaria

esclama con brevi grida

la burrasca lontana.

Io a riva, anzi sul

labbro renoso ove

schiuma salina bava, solo

contemplo e comprendo

intanto il gusto della tua saliva.


METRO: due strofe rispettivamente di 4 e 5 versi, di misura compresa tra il senario e il novenario, con varie assonanze. Datata 30 novembre 1935, pubblicata in Ballo a Fontanigorda (cit.).

1-2 verderame rugoso / del mare: cfr. Sbarbaro, Resine, Lo stagno, 1-2: «Ora di biacca ed or di verderame /

lo specchio dello stagno si colora»; e Montale, Ossi di seppia, Casa sul mare, 29-30: «nei sommossi campi /

del mare spuma o ruga». •• 2-3 la procellaria […] grida : cfr. le «procellarie» di Sbarbaro in Rimanenze, Scarsa lingua di terra, 7, dove si trova pure «il grido del gabbiano nell a schiuma» (v. 79); cfr. inoltre Pascoli, Poemi conviviali, L’ultimo viaggio, 125-27: «tra le nubi esse [le gru guerriere] con fermo cuore, / gittando rauche grida alla burrasca, / andavano». •• 5-6 labbro / renoso : cfr. Betocchi, Piazza dei fanciulli la sera, 9-

«Verde il labbro di pietra / e il ridente labbr o dell’acqua». •• 6-7 schiuma / salina bava: cfr. Montale, Ossi di seppia, Tramontana, 7-8: «nel mare compresso scava / grandi solchi cr estati di bava»; Rebora, Frammenti lirici, Per l’acre fluir dei minuti, 34 «rifiuti e bava aduna»; e Caproni, Finzioni, Con che follia, 8: «spuma di mare». •• 9 gusto della […] saliva: si lega e si oppone alla «saliva disgustosa» di C ampana (Canti orfici, La petite promenade du poète, 17).

/ 5
Grazie per aver votato!

Annunci

Privacy Policy Cookie Policy

error: Content is protected !!