SINTESI DELLA POESIA ALLA LUNA

SINTESI DELLA POESIA ALLA LUNA

SINTESI DELLA POESIA ALLA LUNA


La sintesi della poesia “Alla Luna”.
Il poeta si ricorda che lui, pieno di tristezza, l’anno precedente andava sopra il colle (Tabor) a contemplare la luna che gli appariva leggiadra e benigna: la luna era sospesa nel cielo e rischiarava la boscaglia così come faceva tutt’ora. Ma il volto della luna sembrava agli occhi del poeta, velato e tremolante, per il pianto che sgorgava dalle sue ciglia a causa della sua vita tormentata che così era rimasta a tutt’ora e non cambiava tenore. Eppure il poeta era contento di ricordare il tempo passato e di misurare il tempo del dolore. Leopardi conclude l’idillio dicendo che il ricordare le cose passate, anche se tristi, e nonostante l’affanno perduri ancora, sopraggiunge sempre piacevole, perfino nella gioventù quando la speranza è sentita come una grande avventura e quando il ricordo del passato ha ancora una vita breve.


Precedente BIOGRAFIA DI CESARE PAVESE Successivo SINTESI DELLA POESIA L'INFINITO