SETTE CONTRO TEBE

SETTE CONTRO TEBE

Trama

I due fratelli, frutto dell’incestuosa unione tra Edipo e sua madre Giocasta, Eteocle (il maggiore) e Polinice, sono in opposizione per la successione al governo della città di Tebe.  Scoppia una guerra tra di loro che si risolve grazie all’acume e all’intelligenza di Eteocle che riesce ad annullare l’interpretazione metaforica data agli scudi dei sette guerrieri nemici: Tideo, Capaneo, Eteoclo, Ippomedonte, Partenopeo, Anfiarao, Polinice).  La sorella Antigone espone la sua intenzione di seppellire il fratello Polinice dopo la sua morte, perchè Creonte ha prestabilito che non doveva essere seppellito.  La tragedia si conclude con lo scontro tra i due fratelli in continua opposizione e che si tolgono vicendevolmente la vita.  La vittoria, comunque, è tebana

Precedente CHI ERA SOFOCLE Successivo LE TRAGEDIE