PERIVISCERITE ADDOMINALE

PERIVISCERITE ADDOMINALE

PERIVISCERITE ADDOMINALE


PERIVISCERITE ADDOMINALE forma morbosa dovuta ad una reazione di difesa del peritoneo contro diverse aggressioni infettive, per cui si formano alla fine cicatrici addominali circoscritte o generalizzate. I sintomi sono multipli e variabili; accanto a quelli asintomatici rilevabili nel corso di interventi chirurgici, compaiono, secondo la localizzazione, sintomi gastrici, epato-biliari, intestinali, pelvici. I sintomi gastrici (dispepsia, dolori, intolleranze digestive, ematemesi o melena), epatobiliari (coliche epatiche, idropisia della vescichetta biliare), pseudo-appendicolari (dolori della fossa iliaca destra o para-ombelicali), intestinali (dolori diffusi, manifestazioni occlusive, stipsi), pelvici (dolori pelvici, utero-annessiali) richiedono un ausilio radiografico. Perivisceriti post-operatorie possono seguire ad interventi operatori correttamente eseguiti e sono espressione di un terreno organico particolare. Perivisceriti frequenti, talvolta gravi, sono riscontrabili in coloro che hanno superato una peritonite sierosa tubercolare. La dieta è differente a seconda della localizzazione, del dolore e delle intolleranze; in tutti i casi vanno evitati i cibi difficilmente digeribili, le spezie, le fritture, gli insaccati, il caffè, gli alcoolici. t prescritto il riposo a letto nei periodi dolorosi o nei disturbi gravi di anormale canalizzazione gastrointestinale, come in caso di emorragie mucose. La terapia medica è basata sui farmaci sintomatici; non accettati da tutti sono i prodotti antisclerotici, come iodici, etere, etilbenzilcinnamico, mesotorio, ecc. Le cure fisiche (idroterapia, cure in località climatiche o termali, elioterapia, diatermia, onde corte, radioterapia) sono utili.
Precedente PILOROSPASMO Successivo MALATTIA DI WOLMANN