ULISSE E LA MAGA CIRCE

ULISSE E LA MAGA CIRCE

ULISSE E LA MAGA CIRCE


Avendo vagato a lungo per i mari, Ulisse fu portato all’isola della maga Circe con i compagni sulla nave. Alcuni di loro, il cui comandante era Euriloco, essendosi avvicinati alla casa della Dea, videro leoni e lupi, che non solo non erano affatto crudeli, ma facevano festa agli stranieri che si avvicinavano, come cani. Avendo ascoltato la Dea che cantava a casa, la chiamarono, lei, avendo aperto la porta, li esortò a entrare. Allora tutti entrarono incautamente a parte il solo Euriloco, che aspettò davanti alla porta. Infatti aveva sospettato qualche inganno e non aveva obbedito alla Dea. Quando entrarono, Circe ordinò ai compagni di sedere con lei alla mensa e banchettare. Così mangiarono cibi ai quali era stato mescolato un farmaco, ma, avendoli gustati, subito si spogliarono dell’apparenza di esseri umani e furono trasformati in maiali. Allora Euriloco, avendo visto che i compagni erano usciti e non avendoli riconosciuti, tornò da Ulisse per narrargli la morte degli infelici.


ULISSE E LA MAGA CIRCE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.