TRADUZIONE REGINA GRAZIE AD UN SANDALO

TRADUZIONE REGINA GRAZIE AD UN SANDALO


Cum Rhodopis, puella pulcherrima,in flumine se lavaret, dum eius ancillae vestem custodiunt, aquila de caelo descendens alteram soleam rostro tenens avolavit. Nec multo post Memphim pervenit , ubi Psammethicus, Aegyptiorum rex, litem iudicabat, soleamque quam ore tenebat in gremium eius demesi. Obstipuit rex, sed postea, cum elegantiam ac pulchritudinem solae vidisset laudavissetque, puellam, cuius erat solea, cognoscere optavit. Imperavit igitur legatis suis ut per totum regnum puellam quaererent. Cum legati eam invenissent et in urbem duxissent , rex, singulari pulchritudine puellae motus, statim eam uxorem duxit. Sic puella Aegyptiorum regina fuit.


Mentre Rhodopis, fanciulla bellissima, si stava lavando nel fiume, mentre le ancelle le custodivano la veste, un’aquila scendendo dal cielo rubò un sandalo e se ne andò tenendolo con il becco. Non molto tempo dopo arrivò a Menfi, dove Psammethicus, re degli Egiziani, stava giudicando una lite, e depositò il sandalo che teneva in bocca sul grembo del re. Il re si infastidì, ma poi, quando si rese conto della bellezza e dell’eleganza del sandalo, decise di conoscere la fanciulla a cui il sandalo apparteneva. Perciò ordinò che i suoi messaggeri cercassero in tutto il regno la fanciulla. Quando questi ultimi la trovarono e la portarono in città il re, colpito dalla bellezza unica della fanciulla, la sposò subito. Così la fanciulla divenne regina degli Egiziani.

Annunci

Privacy Policy Cookie Policy

error: Content is protected !!