TRADUZIONE LE DOTI DELLA FATTORESSA

TRADUZIONE LE DOTI DELLA FATTORESSA


Vilicia nimium luxuriosa non erit. In villam vicinas vilicas non recipiet neque extra villam ambulabit neque foris coenabit. Sacrificia non faciet cum dominus aut domina prohibebit: nam dominus pro totā familiā sacrificia facit. Vilica autem munda erit; villam mundam habebit; focum purum cotidie servabit; cum festa erunt, coronam in focum imponet atque deos pro copiā familiae supplicabit. Praeterea vilicia cibum servorum curabit, gallinas multas et ova habebit; pira,ficos,uva passas, mala in urcĕis condent. In cella penaria quotannis cibaria diligenter servabit.

TRADUZIONE:
La fattoressa non sarà molto amante del lusso. Non accoglierà nella fattoria fattoresse vicine,nè passeggerà fuori dalla villa, nè cenerà fuori. Non compirà sacrifici quando lo proibirà il padrone oppure la padrona: infatti il padrone compie i sacrifici per tutta la famiglia. La fattoressa inoltre sarà pulita; terrà la fattoria pulita; manterrà il focolare pulito ogni giorno; quando ci saranno le festività, metterà una corona sul focolare e supplicherà gli dei per la prosperità della famiglia. Inoltre la fattoressa si occuperà del mangiare dei servitori, avrà molte galline e uova; negli orci custodirà pere,fichi, uve passite e mele. Nella dispensa conserverà diligentemente gli alimenti per tutto l’anno.

Precedente ANALISI IL TOPO DI CAMPAGNA E IL TOPO DI CITTA Successivo BAROCCHISMO APPUNTI