TRADUZIONE ILIADE VV 440

TRADUZIONE ILIADE VV 440

(Iliade, libro VI, vv. 440)

vv(440)⇒E allora Ettore grande, elmo abbagliante, le disse:
«Donna, anch’io, sì, penso a tutto questo; ma ho troppo
rossore(5) dei Teucri(6)
delle Troiane lungo peplo(7)
se resto come un vile lontano dalla guerra.
Né lo vuole il mio cuore, perché ho appreso a esser forte


(5)⇒rossore:
vergogna


(6) ⇒Teucri: Troiani


(7)⇒ lungo peplo: epiteto formulare,
“dalle lunghe vesti”.
Il peplo era la veste
femminile.