Storia medievale da pipino il breve

Storia medievale da pipino il breve


Pipino il breveNel 751 1: unzione del monaco Bonifacio,poi quella ufficiale del pontefice stefano II (754) ,insieme ai suoi figli Carlo e Carlomanno.Carlo sposerà la figlia di Desiderio(Ermergarda o ildergarda) sorta di riavvicinamento tra i Franchi e i Longobardi. Pipino muore nel 768 e divide il regno tra Carlo(Magno) Austrasia e parte Neustrasia e Carlomanno; muore nel 771 . il resto del regnoIn teoria il suo pezzo spetta al figlio ma sua moglie fugge con i figli e lascia le terre a Carlo.Dopo 3 anni Carlo ripudia sua moglie,scende in Italiae conquista,poi piazza amministratori Franchi e vi introduce il sistema vassallatico beneficiario e il sistema curtense,egli però quando diventa re dei franchi e longobardi non annulla quest’ultimi.Carlo: politica espansionistica da sempre,egli conquista la terra dei longobardi e conquista la terra dei sassoni(70-804)Terrei tolte ai mussulmani(marca spagnola) terra tra regno dei franchi e spagna araba(inizio 95) . la conquista della zona della bavaria e parte della terradegli avari,zona aquitania,avvengono dal 770 agli inizi del 800.Leone X papa,ebbe un momento molto duro a gli inizio dell’800 ,tanto che rischiò una brutta finaccia,in modo che scenda in italia e lo salvi e in cambio si fa ungere sacro romano impero.1)considerata la giusta forma 2)continuità con impero romano 3)legame forte con la chiesa struttura amministrativa imperiale; impero diviso in contee(conti) ; amministrazioni pubbliche di giustizia,tasse ,guerra ecc
marche(marchesi) come i conti ma nei territori di confineducati(duchi) a capo di distretti con popolo in via d’inserimento(bretani,gli ultimi ad aggiungersi all’impero)Amministrazione perifericaPalatium; residenza sivrana e anche insieme dei funzionari di corte.Conte palatinO; amministratore di giustizia e fa missioni diplomatiche per conto del sovrano.Arcicapellano(cancelliere) ; capo dei chierici del palazzo responsabile delle funzioni ecclesiasticheAmministrazione centrale; gli amministratori pubblici,controllati dai missi dominici,un ecclesiastico e un laico,che diffondono i capitolari (leggi emanate durante placiti: assemblee)Capitale dell’impero carolingio;Aquisgrana anche se la corte di carlo è itinerante Impero romano ; zona mediterraneaImpero carolingio;zona centro europaRapporti vassallatici; vassalli o vassi dominici; fedeli del re,rapporto di giuramento,arruolati,combattevano per gli imperatori che poi li ricompensavano con feudi,terre.Ciò avviene da Carlo Martello e dalla battaglia di Paitiers,perciò è un’usanza franca poi esportata.L’ordinamento carolingio fa coesistere rapporti personali(imperatore-vassallo) e rapporti statali(stato-cont) .I vassalli posssono anche esser conti,non per forza (beni in gestione;tasse ,patrimonio ec più beni in feudo e anche beni di loro di personaRinascita carolingia; riforma istruzione; rilancio istruzione,creazione schola palatina(intellettuali a corte) studio testi classici e imposizione scrittura carolingia(fine particolarismo grafico,alto medioevo)Istituzione rete scolastica,collegate a monasteriRiforma Monetaria;non c’erano più monete d’oro,Carlo inizia a cambiaredenari d’argento,1 libbra ; 240 denari,perciò i denari sono moneta piccola mentre quella d’oro sono molto preziose successivamente.Impero di Carlo Magno in sintesi;1)unione molto forte tra civiltà romana e barbarica+2) potenti rapporti tra papatoe franchi(sacralizzazione imperiale tamiteunzioni)3)unificazione del vastissimo territorio economicamente e socialmente (curtis rapporto vassallo-beneficiario,modelli Franchi poi diffusi)4) rinascita carolingia; riordinamento cultura con la “scuola palatina” e scrittura che unifica tutti i diversi modi di scrittura5) amministrazione centrale e perifericaVassi dominici;fedeli al re,armati e godono di feudi,può essere anche un conte pubblicoMissi dominici; uno laico e uno ecclesiastico,controllori delle altre cariche come i canti diffondono i capitolari,perciò il re inizia a controllare i messi dominici.La figura del vescovo quindi diverrà motivo di conflitto nel corso della storia. Modello economico; Sistema curtense Curtis; azienda agraria , proprietario; dominus2 parti; pars dominica; insieme di terre che il dominus (signore) gestisce direttamente,vi lavorano servi prebendari ma nei momenti di lavoro intenso siricorre ad altri lavoratori(contadini liberi) che prestano le corvèe (giornate di lavoro gratis per il dominus)Pars massaricia; appartiene comunque al dominus,ma è un insieme di fondi,assegnati però ai contadini liberi(chiamati livellars se dispongono del libellum cioè contratto scritto)Che le gestiscono e ogni tanto obbligati alle corvee. ’insieme dei poteri che il dominus esercita sui servi esui contadini liberi si chiama Signoria Fondiaria(poteri anche giuridici)Curtis non per forza pars dominica o massaricia ma un insieme di più parti e in mezzo a passano ad essere Tesse allodiali(esterne alla curtis) di proprietà personale di qualcuno; vassi.Però i dominus sono potenti(spesso vassali armati che ricevano questi fondi dal re direttamente) che poi amministrano la terra con il sistema curtense.Accade anche tra il dominus e i suoi schiavi e livellarici sia un altro dominus,vassalli e dominus e grandi proprietari,diverranno nobili nella storia.Il dominus altomedievale può essere anche un abate.Monasteri; moltissime proprietà avute dalle donazioni nel corso degli anni.Queste grandi abbazie si trovano in zone rurali e divenivano curtis,lavorate da schiavi a livellari siccome i monaci erano impegnati in attività di penna(copiatura testi).Fonte: codice diplomatico amiatino 887; monastero san salvatore monte amiata grandi possedimentiL’abate pietro scrive in 1 persona che come rettore del monastero consegna nelle mani del livellano (liutprando) e dei suoi eredi,il casale specificandone beni e oggetti. Prosegue dicendo che Liutprando in cambio deve fare le corvee 1/3 settimane e sottoporsi giuridicamente al monastero.Interviene Liutprando sempre in 1 persona confermando quanto detto da Pietro e aggiungendo che pagherà 100 soldi qualore non rispettose i patti.Classico esempio di libellum tra dominus e livellario.Altra fonte; politico dell’abbazia saint-germain-despreso 814,documento dove si registrano i beni di un determinato proprietario.In questo fonte sono elencati tutti i possedimenti animali,vegetali e mobili di una certa abbazia in maniera specifica; inoltre sono elencati tutti i contadini liberi che vi lavorano,le loro gestioni e di conseguenza le corvee da fare(anche materiali)Un’altra fonte è i placiti del regnum italiae,qui si evidenzia la differenza sottilissimo tra servi e uomini liberi,i primi costretti tutta la vita a seguire ordini delsignore,i secondi possono pure scegliere di cambiarema di fatto pagano un prezzo altissimo quindi la differenza tra le due categorie è poca.Modello sociale; rapporto vassallatico-beneficiarioFeudalismo è un sinonimo seppur astratto che ci giunge dall’illuminismo(concezione negativa)Civiltà romana; rapporti tra individui e realtà astrattares pubblica,non sono il modello ideale siccome impero carolingio è esempi di rapporti romani(conti che rappresentano lo stato) e di rapporti germanici(vassalli) Civiltà germanica; i rapporti tra il singolo e un’entità a uomo più alto basati sulla fedeltà costruiscono la base del diritto pubblico.Questi rapporti sono duratori ma cambiano negli anni,in origine il cavalliere era povero e combatte in cambio di vitto e allogio ma poi nel 9 sec (ora) sono già di ceto elevato(vassalli)Questo periodo è molto complesso e intrigato ; rapporto vassallatico-beneficiario non per forza imperatore ma vassallo grande e vassallo più modesto: è comunque un rapporto fiduciano seppur senza imperatore.

Annunci

Privacy Policy Cookie Policy

error: Content is protected !!