SINTESI IL SOGNO DI GIACOMO LEOPARDI

SINTESI IL SOGNO DI GIACOMO LEOPARDI

SINTESI IL SOGNO DI GIACOMO LEOPARDI


Sintesi della poesia


Nel canto “Il Sogno” Leopardi racconta, su suggestioni petrarchesce, di avere sognato una giovane donna che, nella sua breve vita, per il poeta aveva manifestato sentimenti di affetto e di amore (molto probabilmente Teresa Fattorini). Nel sogno, la giovane donna si avvicina al poeta e gli chiede se lui si ricorda ancora di lei. Il poeta le risponde che si ricorda certamente di lei e le chiede che cosa la tormenti. La giovane donna gli risponde che lui l’aveva vista morire e che era morte nel fiore della sua giovinezza quando è inutile sapere che cosa la natura nasconde ai giovani ancora inesperti della vita. Il poeta ribatte che il cielo aveva destinato a lei una vita breve e, invece, conservava lui ancora in vita. La giovane donna conferma che ad entrambi il destino aveva riservato una vita al pianto. Il poeta, poiché è colmo di pianto per la morte di lei, le domanda se qualche volta avesse provato qualche sentimento di amore per lui. Se questo fosse stato vero, il poeta avrebbe avuto un ricordo affettivo importante dal momento che il futuro per loro due era ormai spezzato. Lei rincuora il poeta e gli dice che, durante la sua vita, non era stata avara di pietà per lui. Il poeta allora la prega di avvicinare la sua mano destra al suo petto e lei gentilmente corrisponde alla richiesta. Il poeta allora, ansimante e pieno di sudore, accosta la mano destra della ragazza al suo cuore e la bacia. La giovane donna, guardandolo attentamente negli occhi, gli dice che ormai lei è priva di bellezza fisica e ancora lui freme di amore inutilmente. La ragazza dice al poeta che ormai lui non vive e non vivrà più per lei perché il destino ha spezzato l’amore e la fedeltà che lui le aveva giurato in vita.
A questo punto il poeta, ansimando e piangendo, si risveglia dal sonno anche se gli sembra di vedere la fanciulla ancora negli occhi e nella luce tenue della stanza.