SIMILITUDINI NEL DUELLO TRA ETTORE E ACHILE

SIMILITUDINI NEL DUELLO TRA ETTORE E ACHILE

SIMILITUDINI NEL DUELLO TRA ETTORE E ACHILE


1) Nei versi 134 e 135: Omero paragona l’armatura lucente di Achille al raggio del sole che sorge.
2) Dal verso 139 a 143: Achille è visto come un “nibbio” (uccello che vola veloce) mentre Ettore è paragonato ad una tremante colomba che fugge…Infatti Achille sta rincorrendo Ettore sotto le mura di Tròia.
3) Dal verso 317 a 319: la punta dell’elmo di Achille emanava un tale splendore da essere paragonata ad una stella.