SCUOLA I NORMANNI

SCUOLA I NORMANNI

SCUOLA I NORMANNI


I Normanni (da Northmen o Norsemen, ossia “uomini del Nord”), erano un misto di popolazioni della Scandinavia, insediati in Danimarca, in Norvegia e in Svezia. Erano di origine germanica, dotati di una propria cultura ed abituati a navigare nel mar Baltico e nel mare del Nord, anche se la maggior parte non erano navigatori ma contadini.

Un fattore geografico determinò il ruolo che ciascuno dei tre paesi scandinavi ebbe nelle incursioni vichinghe. Tutta la penisola scandinava è attraversata nel mezzo da una estesa catena di montagne, il Koelen, che forma la spina dorsale del paese. Questa categoria nel complesso è un aspro e arido deserto e dal punto di vista della disposizione geografica divide il paese in una parte rivolta a est e una rivolta a ovest. La parte della Norvegia era rivolta verso occidente, verso il grande Oceano e le sue numerose isole. Furono dunque soprattutto i Norvegesi che presero la guida delle rischiose spedizioni sul vasto e burrascoso Atlantico settentrionale, senza sapere che cosa ci potesse essere al di là . Si può dire che la sfera degli interessi della Norvegia si divideva in due. La parte meridionale, la prima a essere esplorata, comprendeva le isole a nord della Scozia, che all’inizio dell’epoca dei Vichinghi furono occupate da Norvegesi, i quali a poco a poco di qui passarono alle coste scozzesi, all’Irlanda, all’isola di Man e a quasi tutta la costa del Mare d’Irlanda, che a quel tempo avrebbe ben potuto chiamarsi, così va scrivendo J. Broendsted, Mar di Norvegia.Partendo da queste basi, essi penetrarono all’interno dell’Inghilterra, venendo talvolta a contatto con i Danesi e arrivando anche nella Francia settentrionale e meridionale e persino al Mediterraneo. Anche la Francia fu una delle regioni che Norvegesi e Danesi occuparono insieme.La seconda direzione in cui si svilupparono gl’interessi norvegesi, fu verso nord, verso le Faroer, l’Islanda e la Groenlandia , e l’iniziativa di queste imprese venne da re Aroldo Bellachioma, il quale alla fine del IX secolo costrinse molti nobili e liberi contadini norvegesi a emigrare. Le spedizioni successive furono solo più coraggiosi tentativi fatti in speciali circostanze, di colonizzare territori remoti e isolati.Per quanto riguarda la Svezia, che guarda a est, essa concentrò la sua pressione mercantile sulla Russia e ancora più a sud fino a Bisanzio e all’Arabia.I Danesi, invece, privilegiarono un’espansione verso sud-ovest, lungo le coste della Frisia e della Franconia.

Fonte:WIKIPEDIA, http://galietti.tripod.com/

/ 5
Grazie per aver votato!

Privacy Policy

Cookie Policy

error: Content is protected !!