SCHEMA LINEARE DELLA PREISTORIA

SCHEMA LINEARE DELLA PREISTORIA


Il tempo della preistoria viene di solito diviso in tre grandi periodi:

1. Paleolitico: che va dalla comparsa dei primi ominidi (circa 5-6 milioni di anni fa) fino alla fine dell’ultima era glaciale (10.000 a.C.).
2. Mesolitico: che si estende dal termine dell’era glaciale fino all’inizio della trasformazione neolitica (circa 10.000-7.000 a.C.).
3. Neolitico: che inizia con la nascita dell’agricoltura e dell’allevamento (circa 7.000-5.000 a.C.).

Durante il Paleolitico, gli uomini vivevano in gruppi nomadi, costantemente in cerca di cibo e riparo. La caccia e la raccolta costituivano la principale attività di sussistenza. L’arte rupestre, i manufatti in pietra, le armi e gli strumenti di lavoro costituiscono le principali fonti di informazione sulla vita dei primi uomini.

Nel Mesolitico, con il riscaldamento del clima e la conseguente disponibilità di cibo, iniziarono a formarsi i primi insediamenti stabili. Gli uomini iniziarono anche a praticare la pesca e il commercio tra i vari gruppi si intensificò.

Con l’avvento del Neolitico, l’agricoltura e l’allevamento fecero la loro comparsa, accelerando il processo di sedentarizzazione dell’uomo. Si sviluppò una progressiva specializzazione del lavoro e la costruzione di abitazioni sempre più complesse. Nacquero poi le prime civiltà con una divisione del territorio in gruppi sociali definiti. In questo periodo si diffuse l’uso della ceramica, dei telai per la tessitura e degli strumenti in metallo, segno di un progresso tecnologico sempre più avanzato.

/ 5
Grazie per aver votato!

Privacy Policy

Cookie Policy

error: Content is protected !!