RIME SPARSE

RIME SPARSE

VOI CH’ASCOLTATE IN RIME SPARSE IL SUONO PARAFRASI

Francesco Petrarca


Parafrasi

Presso di voi che ascoltate in poesie staccate tra loro il suono di quei sospiri d’amore di cui io nutrivo il mio animo, al tempo del mio primo traviamento giovanile, quando in parte ero un uomo diverso da quello che sono ora, (presso di voi che scoltate il suono) dei diversi stili, in cui io piango e mi esprimo fra le inutili speranze e l’inutile dolore, se c’è qualcuno che sappia per esperienza che cos’è l’amore, spero di trovare presso di lui compassione e perdono.

Ma ora mi accorgo chiaramente come per tutto il popolo sono stato per molto tempo oggetto di dicerie, motivo per cui spesso ho vergogna di me stesso dentro di me; e la vergogna è il risultato del mio vaneggiare, e il pentimento e il sapere con chiarezza che tutto ciò che riguarda la vita terrena è di breve durata.


FONTE:https://www.fareletteratura.it/2012/10/18/analisi-del-testo-e-parafrasi-voi-chascoltate-in-rime-sparse-il-suono-petrarca/

FONTE:https://www.skuola.net/appunti-italiano/petrarca/ascoltate-rime-sparse.html