riassunto La fede di pirandello

riassunto La fede di pirandello

riassunto La fede di pirandello


Don Pietro dormiva nella sua cameretta, quando arrivò don Angelino. Don Angelino voleva spogliarsi dagli ordini sacerdotali, già il giorno prima ne aveva parlato con don Pietro, dicendogli che lui ormai credeva in un’altra fede, ma don Pietro gli disse che non c’erano altre fedi. Adesso era tornato in quella camera per parlargliene di nuovo, mentre aspettava che il prete si svegliasse, iniziò a piangere pensando a quanto sarebbe rimasta male sua madre quando glielo avrebbe detto, lei credeva in lui e pensava che fosse un angelo. Mentre stava piangendo, entrò nella camera la sorella del prete e in quel momento si svegliò quest’ultimo. La donna disse al prete che c’era un’anziana che voleva che gli celebrasse la messa. Don Pietro disse a don Angelino di andare lui, così lui ci andò. La donna aveva portato tre lire, due galletti, delle mandorle secche e delle noci come voto per San Calògero. Infatti esso gli aveva fatto guarire il figlio da una malattia, appena guarito il figlio era partito per l’America, promettendo alla madre che le avrebbe scritto e mandato dei soldi ogni mese. Lei credeva che il figlio dopo 16 mesi non le aveva ancora scritto perché lei non aveva mantenuto il voto. Così era andata lì per mantenerlo. Don Angelino prima cercò di convincerla a riportarsi a casa le offerte ma quando la donna si mise a piangere decise di fare la messa. Quando salì all’altare sentì quella fede forte come la prima volta.