PRIMA GIORNATA Decameron OTTAVA NOVELLA LAURETTA

PRIMA GIORNATA Decameron OTTAVA NOVELLA LAURETTA

Messer Ermino de Grimaldi era l’uomo più ricco tra tutti i signori di Genova, ma anche il più avaro. In quel tempo giunse in città un valente uomo di corte, Guiglielmo Corsiere, che avendo sentito parlare dell’avarizia di Ermino, volle andare a trovarlo. Ermino accolse Guiglielmo amichevolmente e, mostrandogli la sua nuova abitazione, gli chiese: “Che cosa posso far dipingere di mai visto prima d’ora?”. Guiglielmo allora gli rispose che poteva far dipingere la “Cortesia”. Avendo udito queste parole, messer Ermino si vergognò talmente tanto che divenne il più affabile e compiacente uomo di Genova.

Annunci

Privacy Policy Cookie Policy

error: Content is protected !!