Pianto antico Giosuè Carducci Parafrasi

Pianto antico Giosuè Carducci Parafrasi

Parafrasi Pianto antico Giosuè Carducci


L’albero verso il quale orientavi la tua manina,
il melograno dalle verdi foglie
e dai rossi fiori,
nel silenzioso e solitario orto,
è nuovamente germogliato
e l’estate lo matura
con il suo calore e la sua luce.
Tu figlio di questo povero corpo,
invecchiato e sciupato dal tempo,
tu unico dono di questa mia vita inutile,
giaci nella fredda terra di un camposanto,
non potrai più vedere la luce del sole,
ne godere dell’amore.

Precedente La contesa tra Agamennone e Achille Riassunto parafrasi e analisi Successivo Sonetto di Giacomo da Lentini Analisi e parafrasi