per i pidocchi della sua donna di Narducci

per i pidocchi della sua donna di Narducci

Anton Maria Narducci

Parafrasi


sembrano belve di color bianco in un bosco di color oro le belve vaganti di cui siete così ricca, oppure,sono pietre preziose, che ora voi scuotete dall’oro dei vostri bei capelli, tesoro nato là.Oppure, avete mutato in tal modo gli amoretti che sono intenti ad un’occupazione nobile, affinchè tessano una bella rete con le fibre d’oro per il mio cuore, grazie alla quale io muoio beato.O sono amorini volanti tra i bei rami d’oro ,oppure pietre preziose nate da un crine tra le onde dorate, bestie nutrite di umori preziosi come il nettare,se desiderate (avete desìo) avere onori eterni, non disdegnate di esser talvolta preda di quella preda di cui sono preda i cuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.