PARAFRASI PROEMIO ILIADE VINCENZO MONTI

PARAFRASI PROEMIO ILIADE VINCENZO MONTI


Cantami, o Dea, l’ira di Achille figlio di Peleo , l’ira omicida che portò agli Achei infiniti lutti e tante anime di i corpi insepolti per cibo di cani e uccelli, secondo la volontà di Zeus. Inizia al punto in cui Agamennone figlio di Atreo, re di molti uomini, venne a lite col nobile Achille. Quale Dio li fece venire a contesa? Apollo, figlio di Zeus e Latona. Irato contro Agamennone, fece scendere una pestilenza sui guerrieri, un morbo maligno e mortale; poiché l’ Atride aveva recato offesa a Crise venuto alle navi per riavere sua figlia.


PARAFRASI PROEMIO ILIADE VINCENZO MONTI

https://www.appunti.info/parafrasi-proemio-iliade-vincenzo-monti/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

Cookie Policy