PARAFRASI IL TUONO

PARAFRASI IL TUONO

PARAFRASI IL TUONO DA MYRICAE

di Giovanni Pascoli.


PARAFRASI 1

E nella notte buia come il nulla, ad un certo punto, con il rumore di una frana, il tuono rimbombò improvvisamente; rimbombò, si ripeté, si affievolì e poi tacque, poi tornò di nuovo a rumoreggiare, poi svanì. Allora si sentì il canto dolce di una madre, e il dondolare di una culla.


PARAFRASI 2

Al bagliore accecante del lampo segue il fragore del tuono che cupo rimbomba «nella notte nera». Una pausa di silenzio. Di nuovo echeggia lontano come rombo di rupe che frana e poi si spegne, nella notte ritornata silenziosa si ode allora il canto dolce di una madre che culla il suo bimbo risvegliato dallo schianto del tuono.


PARAFRASI IL TUONO DA MYRICAE

http://webinfo.altervista.org/parafrasi-il-tuono/