PARAFRASI AMOR MI MANDA QUEL DOLCE PENSERO

PARAFRASI AMOR MI MANDA QUEL DOLCE PENSERO

AMOR MI MANDA QUEL DOLCE PENSERO

Francesco Petrarca

FONTE:https://www.skuola.net/appunti-italiano/petrarca/canzoniere-amor-dolce-pensero.html


Amor mi manda quel dolce pensero
che secretario anticho è fra noi due,
e mi conforta, e dice che non fue
mai come or presto a quel ch’ io bramo e spero.

Io, che talor menzogna e talor vero
ò ritrovato le parole sue,
non so s’ il creda, e vivomi intra due:
né sí né no nel cor mi sona intero.

In questa passa ‘l tempo e ne lo specchio
mi veggio andar ver la stagion contraria
a sua impromessa, ed a la mia speranza.

Or sia che pò: già sol io non invecchio;
già per etate il mio desir non varia:
ben temo il viver breve che n’ avanza.


Parafrasi 1

Amore mi ispira questo pensiero soave che è come un segreto far noi due, e mi dà conforto, cioè che non sono mai stato così vicino come ora a raggiungere quello che io desidero e bramo di più.
Io non so se credere ad Amore, perchè a volte i suoi consigli sono risultati veri a volte mi ha mentito, e vivo in bilico fra due sentimenti: non riesco a decidermi totalmente per una o l’altra cosa.
Mentre sono così indeciso il tempo passa e mi guardo nello specchio e vedo che invecchio e che mi allontano dalle promesse d’amore e dal mio desiderio di amare lei.
Sia quel che sia: non invecchio solo io, ma anche lei; il mio desiderio di lei non cambia con l’età: quello che spaventa è il poco tempo che mi resta da vivere.


Parafrasi 2

L’amore mi manda quel dolce pensiero che è da molto tempo un segreto tra noi due e mi conforta e che non fu mai come ora rapido a quello che desidero e spero. Io che certe volte ho trovato nelle sue parole bugie e certe volte verità,non so se credergli e vivo diviso in due,nè un si nè un no nel mio cuore risuona per intero (indecisione) In questo (sentimento,disposizione d’animo vedi te cosa preferisci usare) passo il tempo e nello specchio mi vedo andare verso la stagione contraria alla sua e alla mia speranza (scorrere del tempo,va verso la vecchiaia) Ora si che può : già solo io non invecchio,poichè per l’età(la vecchiaia) il mio desiderio non cambia, ben temo i pochi giorni da vivere che avanzano(arrivo della morte)

-I due piani concettuali sono il desiderio di amore per Laura e il tempo che scorre,la paura di invecchiare e sono legati dal fatto che Petrarca essendo indeciso sul da farsi con l’amata ha paura di perdere troppo tempo nell’indecisione e di conseguenza ha paura di poter perdere Laura se aspetta troppo,

-Il desiderio verso la donna,l’amore verso di lei e la paura che sia troppo tardi per amarla perchè è sempre indeciso.

Precedente ILIADE IL DUELLO TRA ETTORE E ACHILLE Successivo AMOR CHE MECO AL BUON TEMPO TI STAVI