MORTE DI ALESSANDRO MAGNO

MORTE DI ALESSANDRO MAGNO

MORTE DI ALESSANDRO MAGNO


Alessandro morì il 10 giugno per 323 avanti Cristo. Dopo tredici anni di guerre aveva conquistato 5 milioni di chilometri quadrati di territorio. Ma senza la sua forza di volontà e il suo carisma l’impero iniziò a sgretolarsi lacerato dalla lotte interne fra generali. Il corpo di Alessandro fu portato in Egitto nella città che ne porta il nome. La sua tomba sarebbe presto diventato un santuario meta di pellegrinaggi. Anche Cesare e Napoleone avrebbero reso omaggio al brillante giovane generale: il primo e uno dei pochissimi personaggi della storia a ricevere il titolo di grande. Dall’Egeo all’Afghanistan, Alessandro marciò per 35.000 chilometri senza mai perdere una battaglia. Piantò i semi della cultura ellenica in tutto l’oriente offrendo un modello di governo che sarà di esempio ai futuri imperatori romani. Guerriero, imperatore, re e Dio: 2300 anni dopo il suo nome è ancora leggenda.

Precedente LA BATTAGLIA DI GAUGAMELA Successivo CHI ERA ACHILLE