La tempesta

La tempesta

La tempesta. Esopo (versione 2 pagina 125 del libro: I greci la lingua e la cultura 1)

I tuoni rumoreggiano e i venti navigano con forza sopra il mare: allora i marinai sono spettatori e temono la tempesta. Ma il timoniere possiede esperienza, audacia e coraggio, e con sicurezza governa la nave. Là invece la luna è oscurata da tenebrose nuvole, la pioggia cade con forza, e (i marinai) non vedono più la costa. Le vele vengono fatte a pezzi e i marinai della poppa corrono a prua e obbediscono alla voce del timoniere. Infine, però, la tempesta cessa e la luna risplende di nuovo, e gli animi dei marinai gioiscono per la tranquillità e ora anche il timoniere sorride.