La storia dell’abbazia di Morimondo

Annunci

La storia dell’abbazia di Morimondo

L’abbazia di Morimondo è stata fondata nel 1134 da un gruppo di monaci provenienti dalla Francia.
Questi monaci erano originari dell’abbazia di Morimond, in Borgogna, facente parte dell’Ordine
cistercense.

L’Ordine cistercense
Alla fine dell’XI secolo, l’Ordine cluniacense era diventato una grande potenza religiosa, politica ed
economica, con centinaia di fondazioni in tutta l’Europa occidentale.

Come spesso accade, all’aumentato
potere era corrisposto un rilassamento nello stile di vita:
l’applicazione della Regola monastica di san Benedetto non era
più rigoroso come alle origini di Cluny. In particolare, i monaci
si dedicavano quasi esclusivamente alla liturgia tralasciando
invece il lavoro manuale, mentre san Benedetto imponeva ai
monaci di dedicarsi sia all’ora che al labora.
Nel 1098, l’abate cluniacense Roberto di Molesme con alcuni
compagni decise di fondare un nuovo monastero, dove tornare
ad applicare la Regola benedettina nella sua integrità. La nuova
fondazione sorse a Citeaux, in Borgogna (Francia), in un’area
povera e lontana da centri abitati, per rendere possibile quella
vita di povertà e lavoro raccomandata da Benedetto. Dato che
la località in latino si chiamava Cistercium, il nuovo Ordine
religioso, ormai slegatosi da Cluny,
prese il nome di “cistercense”.
Nella guida della nuova abbazia a Roberto di Molesme seguirono Stefano Harding e Alberico di Citeaux: questi tre
personaggi – Roberto, Stefano e Alberico – sono considerati i fondatori dell’Ordine
cistercense.
Il monastero di Citeaux richiamò rapidamente un grande numero di vocazioni: il
numero di quanti chiedevano di diventare monaci della nuova abbazia era elevato e
nell’arco di una quindicina di anni fu necessario creare nuove fondazioni.
Dall’abbazia di Citeaux nacquero allora altri quattro monasteri: La Ferté (1113),
Pontigny (1114), Morimond e Clairvaux (entrambe 1115). Quest’ultima fu fondata
da Bernardo di Fontaines, noto da allora come Bernardo di Clairvaux (in italiano
Chiaravalle), una straordinaria figura di uomo di Chiesa che ebbe un ruolo decisivo
nello sviluppo e nella diffusione dell’Ordine cistercense. Tutte le altre fondazioni
cistercensi nacquero da queste cinque originarie abbazie o case madri, talvolta
conservandone il nome: le abbazie di Chiaravalle milanese e Chiaravalle alla
Colomba (Piacenza), ad esempio, sono figlie di Clairvaux istituite su iniziativa di
Bernardo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Privacy Policy Cookie Policy

error: Content is protected !!