La Prima Guerra Mondiale Cause

La Prima Guerra Mondiale Cause

La Prima Guerra Mondiale Cause


L’Impero Ottomano, uno Stato enorme di religione islamica, non riusciva più a controllare il proprio territorio: alcuni Stati europei ne avevano conquistato il territorio (es: Libia) e non riusciva a fermare coloro che, nei Balcani, chiedevano l’indipendenza. Erano soprattutto popoli di cultura slava cristiana che nell’Ottocento avevano costituito Stati indipendenti (Serbia, Montenegro, RomaniaBulgaria) e si erano alleati alla Russia, che aveva la medesima cultura.

Anche l’Impero Austro-Ungarico, guidato dall’anziano imperatore Francesco Giuseppe, era formato da molte etnie; nel 1908 aveva annesso la Bosnia-Erzegovina, in parte slava, causando le proteste della Russia. Al suo interno numerosi popoli aspiravano all’indipendenza (italiani di Trento e Trieste aiutati dall’Italia, slavi della Bosnia aiutati dalla Serbia).

Inoltre:

  • l’Inghilterra era in competizione con la potenza economica e militare (flotta) dell’Impero tedesco;
  • La Francia voleva rivalersi nei confronti dell’Impero tedesco(Alsazia e Lorena);
  • l’Italia provava un certo rancore nei confronti della Francia (che le aveva “soffiato” la Tunisia) e verso l’Impero Austro-Ungaricoper Trento e Trieste;
  • la Russia, alleata economica della Francia, difendeva i popoli slavi dei Balcani, anche allo scopo di avere qualche porto sul Mediterraneo.

In base ai singoli interessi, erano nate alcune alleanze:

  1. l’Inghilterra si era alleata con la Francia per contrastare la Germania e avevano coinvolto la Russia (Triplice Intesa);
  2. l’Impero Tedesco e l’Impero Austro-Ungarico avevano stipulato con l’Italia un patto di reciproca difesa (Triplice Alleanza), nonostante alcune divergenze tra loro (irredentismo).

Nel 1914 pertanto, nonostante oltre quarant’anni di pace, gli Stati europei erano in pessimi rapporti e animati da uno spirito nazionalistico.