LA FARINGOTONSILLITE

LA FARINGOTONSILLITE

LA FARINGOTONSILLITE


La faringotonsillite è una infezione delle tonsille e della faringe. Numerose sono le cause di questa frequentissima malattia dell’età pediatrica, ma si calcola che il 75% delle infezioni delle alte vie respiratorie sia dovuta a virus. La rimanente parte è dovuta ai batteri che sono gli unici germi che possono essere trattati con farmaci adeguati e specifici, gli antibiotici. Tra i batteri quello che più frequentemente si riscontra nel cavo orale in corso di faringotonsillite è lo streptococco ß-emolitico di gruppo A il quale è responsabile, oltre che di questa, anche di altre patologie.

Spesso, durante i primi anni di vita e particolarmente quando il bambino comincia a frequentare la scuola, gli episodi di infezione faringotonsillare sono frequenti (anche 4-5 nell’arco di un anno con prevalenza nei mesi più freddi). Solo se questi episodi sono più di 6 ogni anno e se essi sono causa di patologie correlate, può essere presa in considerazione la tonsillectomia (asportazione chirurgica delle tonsille); normalmente, comunque, si aspetta che il bambino abbia un’età di almeno 4 anni, anche se possono essere operati, in casi molto selezionati e per problemi particolari che vengono presi in esame dal Pediatra in collaborazione con l’Otorinolaringoiatra, bambini più piccoli.

La terapia della faringotonsillite quindi, non è sempre l’antibiotico, come invece si tende a fare. Negli ultimi anni si sono approntate delle metodiche di diagnosi rapida per la ricerca dello streptococco ß-emolitico A nella faringe che permettono di conoscere in pochi minuti se la causa della faringotonsillite è proprio lo streptococco ß-emolitico A. Questi kit diagnostici vengono sempre più usati negli ambulatori pediatrici affinché vi sia una diagnosi certa e conseguentemente una terapia appropriata.