LA CROCIATA DEI PEZZENTI

LA CROCIATA DEI PEZZENTI

LA CROCIATA DEI PEZZENTI

Come già detto l’appello aveva suscitato un entusiasmo incredibile tanto che un folto gruppo di straccioni intraprese una prima crociata non ufficiale, partita all’insegna della disorganizzazione e conclusasi con una inevitabile disfatta. Dapprima gli straccioni assassini uccisero gli Ebrei stanziati in Germania: infatti se qualcuno doveva difendere i Santo Sepolcro del Cristo, la colpa era anche loro poichè il Cristo lo avevano ucciso. in testa erano 2 fanatici: Pietro l’Eremita e Gualtieri Senza Averi. Ad ogni orazione di Pietro a folla si ingrossava e per sfamarsi depredava campagne e città fino a quando gli Ungari ed i Bulgari non si sollevarono decimandoli. Allora i superstiti giunsero di fronte ai Turchi pronti per incappare in una clamorosa sconfitta: l loro capo carismatico Pietro l’Eremita era fugito a Bisanzio lasciando incorrere 20000 uomini verso una trappola mortale: i Turchi impiegarono 5 ore per distruggere le armate di pezzenti che si erano accalcate alle loro porte.Alcuni straccioni si sarebbero uniti in seguito a lla gente della prima crociata, la maggior parte perì, alcuni si persero o addirittura si convertitono all’Islamismo sotto la minaccia Turca.