LA CASA IN COLLINA RIASSUNTO

LA CASA IN COLLINA RIASSUNTO

LA CASA IN COLLINA RIASSUNTO


RIASSUNTO DEL BRANO

Il romanzo inizia con la chiusura della scuola di Corrado, a Torino, a causa della guerra. Corrado va allora a vivere in collina con due donna, l’Elvira e sua madre, e incontra la sua ex ragazza Cate, con il figlio Dino, che bazzicano intorno alla locanda “Le Fontane”, che Corrado inizierà a frequentare e dove si troverà con i vecchi amici, Fonso, Nando, l’Egle e Giorgi suo fratello, tutti convinti di appoggiare la resistenza. Dopo la c aduta di Musssolini, la situazione si fa più difficile, poichè oltre alla disillusione della fine della guerra, i tedeschi hanno iniziato la loro discesa verso Torino. Corrado allora inizia a cercare di fare un po’ di scuola a Dino, il quale però è più interessato dalla guerra e dai discorsi dei partigiani. Dopo l’arresto dei compagni alle “Fontane”, da cui è sfuggito solamente Dino, Corrado prende con sè il piccolo figlio di Cate, e lo porta con sè in un monastero-collegio, anche perchè si sentiva per così dire, “ricercato” a causa della conoscenze alle “Fontane”. Dopo qualche tempo, a causa di un sospettato pericolo, Corrado torna qualche giorno dall’Elvira, ma al suo ritorno scopre che Dino è fuggito dal collegio. Avendo perso l’ultimo lembo che lo teneva da quelle parti, Corrado va dai suoi ma durante una sera del suo viaggio di ritorno, si imbatte in un attentato fatto dai partigiani, che lo fece molto riflettere. Arriva a casa dai suoi dove passerà sei mesi, durante i quali riflette molto sulla guerra e le sue vicende, aspettando l’inverno.

b) Il Livello Del Discorso

· IL TEMPO

Il racconto non segue il corso cronologico degli avvenimenti: infatti essendo un racconto narrato in prima persona, ci sono molti riferimenti e descrizioni precedenti e talune posteriori. Fabula e intreccio non coincidono.

· LO SPAZIO

La descrizione dello spazio ha un ruolo relativamente importante, in quanto è più legata ai ricordi personali dell’autore e dall’amore per quei luoghi, che allo svolgersi degli avvenimenti. E’ presentata in modo semplice ed essenziale dal Pavese.

· I PERSONAGGI

La descrizione dei personaggi, ed in particolar modo di Corrado ha un ruolo importante per capire i caratteri, così diversi, dei protagonisti. Ci dà una idea chiara e semplice di come la gente reagiva in modi differenti alla guerra.

· LE SCELTE STILISTICO-ESPRESSIVE

Lo stile di Pavese, in questo romanzo, è molto personale, in quanto il personaggio principale, Corrado, racconta tutto quello che pensa ed esprime le sue opinioni sugli avvenimenti, sulla giustizia, sulla guerra, vista in molti dei suoi aspetti.

I TEMI

· Il racconto vuole far riflettere il lettore sulla condizione precaria della vita durante la guerra, sulla sua ingiustizia; mi sembra però che analizzi la situazione da un punto di vista molto vicino alle idee e alle soluzioni proposte dai partigiani, ai quali Corrado, seppur senza schierarsi mai in prima persona, dà il suo assenso.

· I temi dibattuti nel romanzo sono presentati dal personaggio di Corrado e dalla sua vicenda.

· I temi dibattuti all’interno del romanzo sono ancora oggi attuali: le domande che si pone Corrado (vd. citazione all’interno della descrizione del personaggio di Corrado) sono domande per così dire eterne, che l’uomo già si poneva, si pone e si porrà per sempre. Perchè un professore come Corrado deve resistere e un altro no? Perchè io sì e lui no? E ancora: esiste una giustizia a questo mondo? Credo comunque che un uomo debba accettare la situazione di fatto, senza cercare di capire: se una persona si fa sommergere da queste domande, non riuscirà mai a trovare una risposta e l’unica alternativa è impazzire o togliersi la vita, soluzione alla quale è arrivato il Pavese.


https://www.appunti.info/la-casa-in-collina-riassunto/