IL CUBISMO

IL CUBISMO

IL CUBISMO


Movimento artistico della pittura e della scultura, maturato a Parigi dal 1907 al 1914. Dopo più di quattro secoli di fedeltà indiscussa al naturalismo, la pittura espresse col cubismo, tendenza a risolvere la rappresentazione delle figure riferendola a forme geometriche come cubi, prismi e piramidi, il suo rifiuto alla rappresentazione “classica” della realtà. Il tentativo di dar vita ad un tipo di arte che si rivolgesse soprattutto all’intelligenza, spogliando gli oggetti e la natura della loro realtà temporale, riducendoli a forme geometriche semplici, caratterizzò infatti il periodo cosiddetto analitico del cubismo. Il termine cubismo si fa risalire sia a Matisse, che a proposito di un quadro di Braque del 1908 parlò di “piccoli cubi”, sia alla recensione della prima esposizione di Braque alla galleria Kahnweiler in cui il critico Louis Vauxcelles accennò a “bizzarrie cubiche”. Fu comunque quello che Cézanne aveva scritto in alcune lettere pubblicate nel 1907, cioè che la natura si può ridurre a forme geometriche semplici come il cilindro, la sfera, il cono unito a un attento riesame della sua pittura, che stimolò la tendenza razionalista e costruttiva dei primi cubisti a creare forme squadrate e semplificate in opposizione al puro colorismo del fauvese al dissolvimento della forma operato dell’impressionismo. Insieme Braque e Picasso, iniziatori del movimento furono Léger, Delaunay, Gleizes, Metzinger, Archipenko, Gris; suo sostenitore e teorico fu Apollinaire che nel 1913 ne riunì e ne analizzò le varie tendenze nel suo Peintres cubistes. Al periodo più rigorosamente analitico delle ricerche sulla struttura della forma, della sua scomposizione e frantumazione in vari piani, del tentativo di dare un valore visivo quasi tridimensionale alla pittura, fanno seguito, soprattutto con le opere di Gris e di Léger, una riscoperta del colore e un ritorno a una maggiore plasticità delle forme fino al cubismo cosiddetto sintetico che si esprime attraverso veri e propri segni colorati. Con gli anni 1913-14 il cubismo concluse la sua stagione più stimolante che lascerà tuttavia un segno non privo di stimoli per molti movimenti dell’arte moderna.