IL BAROCCO

IL BAROCCO

IL BAROCCO


Il Seicento fu un secolo di crisi a causa delle numerose guerre che frenarono l’espansione economica nei vari paesi.Ad esempio Spagna ed Italia, persero il ruolo di potenze europee che passò a Francia, Inghilterra e Olanda.

In Francia si rafforzò la monarchia assoluta, mentre in Italia il potere del Papa aumentò tanto che, per affermare la sua grandiosità, nacque in questo paese lo stile barocco improntato alla pomposità e alla scenografia.

Oltre che in altre città italiane, il barocco si diffuse soprattutto in Spagna, Austria e Germania.

ARCHITETTURA

L’architettura barocca è caratterizzata dalla linea curva, che dà agli edifici, una forma convessa o concava.

Un’altra caratteristica è l’alternanza degli elementi decorativi che accentuano le masse scultoree e architettoniche.

Infine si ricercò un effetto teatrale negli edifici, nelle piazze e nei giardini.

I due maggiori esponenti del barocco italiano furono il Bernini e il Borromini.

SCULTURA

La scultura barocca fu sempre fantasiosa, le figure, trattate con grande perizia, in modo da apparire morbide e quasi vive, furono spesso avvolte in panneggi di marmo, di stucco o di bronzo di prestigioso verismo. Grandissima è l’importanza decorativa di queste opere.

Chiese e saloni si rivestivano di stucchi modellati con finezza, che sottolineano la bellezza e la fantasia dell’architettura.

PITTURA

In seguito al 1620 il barocco si sviluppò soprattutto nel campo della pittura, risaltando come un momento particolarmente felice, più ancora che nei quadri di soggetto sacro e profano, nelle spettacolari “decorazioni prospettiche”di chiese, saloni, volte e soffitte.

Per “decorazione prospettica” si intende quel tipo di pittura che, disegnando sulle pareti arcate finte, ma così perfette da dare l’illusione del vero, e dipingendo sulle volte loggiati e colonnati aperti su cieli azzurri dove ondeggiano nuvole rosee o dorate, offre un’incomparabile sensazione di ariosità e serenità.

La pittura barocca ebbe scarsi sviluppi in Francia e in Inghilterra, mentre in Spagna, in Germania, in Austria e nei Paesi Bassi trovarono in essa la propria espressione grandissimi artisti.

CARAVAGGIO

Caravaggio naque a Milano intorno al 1571.

Per Giuseppe Cesari dipinse il Canestro di frutta.Questo è un dipinto molto importante nella storia dell’arte e del gusto italiani; pur non essendo la prima natura morta della pittura italiana, era però il primo soggetto umile nella storia italiana (un paniere di pomi, uva e foglie di vite) che veniva considerato degno di essere dipinto solo per se stesso.

Grazie al suo talento, il Caravaggio fu incaricato di affrescare molte cappelle delle chiese di Roma.

Il pittore diffuse il naturalismo.Egli fu il pittore più innovativo del secolo e creò una particolare pittura ispirata ad una realtà vera e spietata.

La nuova pittura è detta Luministica poiché è basata su contrasti di luci e ombre.

Sue opere importanti oltre che il Canestro di frutta, sono:Il Bacco, Il fanciullo con frutta.