GIUSEPPE UNGARETTI DI LUGLIO PARAFRASI

GIUSEPPE UNGARETTI DI LUGLIO PARAFRASI

GIUSEPPE UNGARETTI DI LUGLIO PARAFRASI


Quando su ci si butta lei,
Si fa d’un triste colore di rosa
Il bel fogliame.

Strugge forre, beve fiumi,
Macina scogli, splende,
È furia che s’ostina, è l’implacabile,
Sparge spazio, acceca mete,
È l’estate e nei secoli
Con i suoi occhi calcinanti
Va della terra spogliando lo scheletro.


PARAFRASI

Il fogliame diventa di un triste colore rosa quando lei ci si butta sopra. consuma lentamente le gole strette e ripide (forre), prosciuga i fiumi, erode gli scogli, splende, è una furia, è ostinata e implacabile, va dappertutto. è l’estate, che tutto consuma mostrando la nuda terra arsa dal sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.