FOSCOLO SOLCATA HO FRONTE

FOSCOLO SOLCATA HO FRONTE

Foscolo si aggrappa ad illusioni per estraniarsi ai problemi della vita reale. Abile nel scrivere sonetti.

Solcata ho fronte
È una descrizione dell’autore sia fisica che psicologica. Sonetto costruito attraverso l’elencazione. L’aspetto fisico è da vecchio, pallido, denti puliti, buon fisico; vestito semplicemente, veloce nei passi e nel pensare. “Sobrio, umano, leale, prodigo, schietto”: breve descrizione della sua personalità. Il mondo gli è avverso sia psicologicamente che attraverso pene fisiche (risse, botte). Vive con l’istinto ma riconosce la ragione; solo la morte gli darà riposo e forse la fama che in vita la società non gli riconosce. È una sola frase che però è divisa molto chiaramente anche attraverso gli elenchi di caratteristiche. L’autore deve cercare di capire come vuole essere visto, come vuole rappresentarsi.

Precedente Paradiso Canto versi 1-36 Successivo SINTESI LA LOCANDIERA