Filottete

Filottete


Datazione: 409 a.C.

Ambientazione: Isola di Lemno

Personaggi:

Protagonista: Filottete

Antagonista: Odìsseo

Personaggi d’aiuto (di Filottete): Neottolemo.

Divinità: Eracle (deus ex machina)

Personaggi minori: mercante (marinaio di Neottolemo)

Coro: marinai della nave di Neottolemo

Trama:

Filottete a causa dei continui lamenti causati da una ferita infertagli da un serpente nel santuario di Crisa, viene abbandonato dai Greci su un’isola deserta durante la navigazione verso Troia, con l’arco che gli fu donato da Eracle in persona. Diverso tempo dopo però, poichè l’oracolo aveva predetto che solo Filottete con in pugno il suo arco avrebbe portato alla risoluzione la guerra di Troia, Odìsseo allestisce una nave per riprendere Filottete e portarlo alla rocca. Neottolmeo, che si era visto rifiutare le armi del padre Achille, avrebbe dovuto ingannare con la sua storia il protagonista, Filottete, pieno di odio verso i Greci, e invece di riportarlo in patria avrebbe navigato verso Troia. Ma Neottolemo commosso per la storia di Filottete gli rivela tutto: il protagonista si adira, e solo l’intervento dello stesso Eracle lo fa tornare alla normalità , esortandolo ad abbattere una volta per tutte la famigerata rocca.