DIALOGO SOPRA LA NOBILTA

DIALOGO SOPRA LA NOBILTA

Dialogo sopra la nobiltà
Opera composta nel 1757; mette in luce gli ideali illuministi di Parini, ripresi poi anche nel giorno. Si tratta di un dialogo immaginario e ha come protagonisti un nobile e il poeta. i due protagonisti sono stati seppelliti vicini e si trovano a condividere la stessa tomba. Inizialmente il nobile disprezza la miseria del poeta ma costui gli dimostra che nobiltà è solo sinonimo di ricordare a memoria i nomi degli antenati e ottenere un’adulazione interessata. Il nobile infine si ricrede e si rammarica di non aver conosciuto prima il poeta il quale l’avrebbe indotto a evitare di vivere secondo i pregiudizi del suo ceto.
Oltre alla critica alla nobiltà, tipica di alcuni illuministi, nell’opera sono presenti riferimenti alla cultura classica, che insieme alla scelta di adottare la forma dialogica, testimoniano l’influenza che il Neoclassicimo ha avuto sull’autore.