DI GIUSEPPE UNGARETTI

DI GIUSEPPE UNGARETTI

IN DORMIVEGLIA PARAFRASI


TESTO
Assisto la notte violentata
L’aria è crivellata
Come una trina
Dalle schioppettate
Degli uomini
Ritratti
Nelle trincee
Come le lumache nel loro guscio
Mi pare
Che un affannato
Nugolo di scalpellini
Batta il lastricato
Di pietra di lava
Delle mie strade
Ed io l’ascolto
Non vedendo
In dormiveglia


PARAFRASI

Assisto la notte profanata dagli spari
L’aria è trapassata
Come un pizzo
Dagli spari
Degli uomini in trincea
Come le lumache
Sembra che molti spari
Battano la pietra di lava
Delle strade
E io lo ascolto e basta
Dato che sono in dormiveglia


COMMENTO

La poesia è molto suggestiva, soprattutto per la presenza di numerose metafore. Quella che mi fa pensare di più è:

“Degli uomini Ritratti Nelle trincee Come le lumache nel loro guscio”

Induce a riflettere perché paragona i soldati alle lumache, che hanno come casa il loro guscio, così come i soldati hanno per casa la trincea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.