DALTONISMO

DALTONISMO

DALTONISMO


 Alcune malattie sono dovute a geni difettosi localizzati in un cromosoma sessuale, in genere il cromosoma X.

IL daltonismo è un difetto ereditario della vista che compromette la capacità di distinguere i colori e che colpisce soprattutto i maschi. È causato da un difetto della retina o di altre parti dell’occhio collegate al sistema nervoso e fu descritto per la prima volta dal chimico inglese John Dalton, che ne era affetto. Esistono diverse forme di daltonismo. La acromatopsia o monocromasia consiste in una cecità completa ai colori, i quali vengono percepiti come sfumature di grigio; questa malattia è estremamente rara e colpisce quasi indifferentemente uomini e donne. Il dicromatismo, invece, rappresenta la forma più comune e non consente di distinguere fra il rosso e il verde; ha un’incidenza nella popolazione del 7% tra gli uomini e di meno dell’1% tra le donne ed è un carattere ereditario legato al sesso.

Spesso i daltonici imparano con l’esperienza ad associare precisamente i diversi colori a variazioni di intensità luminosa, per cui a volte non si rendono conto del loro difetto, anche perché nella maggior parte dei casi la loro vista è per il resto assolutamente normale. La diagnosi della cecità ai colori viene eseguita rapidamente con l’uso di diversi tipi di test

Precedente Cosa sono le talassemie Successivo ELENCO DELLE FOBIE