Corrente di pensiero Tomismo

Corrente di pensiero Tomismo

Corrente di pensiero Tomismo


Con il termine “Tomismo” si intende l’insieme sistematico delle dottrine filosofiche e teologiche di Tommaso d’Aquino e dei suoi seguaci. Tommaso, nato a Roccastrada nel 1221, e morto a Fossanova nel 1274, studiò filosofia prima a Napoli e poi a Parigi; resse per alcuni anni lo studio teologico pontificio di Roma e scrisse anche diversi testi di commento a famose opere di autori classici. Il pensiero filosofico di Tommaso è una sintesi dell’Aristotelismo e del Cristianesimo e si basa su questi punti principali:

  • Rapporto ragione-fede (concordismo) 
    Tommaso, senza nulla togliere alla parola divina, valorizza il diritto, che poi è secondo lui anche un dovere, della riflessione razionale, finalizzata a comprendere i principi, anche complessi, della realtà e della religione. Ne deriva che la ragione non è in contrasto con la rivelazione cristiana, ma coesiste con essa.
  • Distinzione tra enti reali e enti logici
    Gli enti reali possono essere sostanze o accidenti e possiedono sempre un’essenza; gli enti logici, invece, sono quelli caratterizzati dalla copula è e possono anche non essere realmente esistenti.
  • Dottrina delle sostanza
    Tommaso distingue le sostanze semplici da quelle composte. Le prime sono quelle spirituali, mentre le seconde sono quelle materiali; un’altra distinzione è tra sostanze prime e sostanze seconde.
  • Solo in Dio l’essenza coincide con l’essere
    L’esistenza di Dio può essere affermata razionalmente. Nel fare ciò il filosofo deve basarsi su 5 “prove” che assicurino l’assoluta necessità di un ente superiore, che è poi Dio.
  • La conoscenza avviene grazie al principio dell “analogia dell’essere”
    Questo significa che l’uomo può arrivare ad intuire cose immateriali semplicemente basandosi sull’esperienza acquisita su cose materiali analoghe.
  • Immortalità dell’anima
    Questa è una tesi basata sulla religiosità.
  • Esistenza di una felicità e di una virtù “naturale”
    Questi due aspetti non sono in contrapposizione con quelli ultraterreni, la virtù è rappresentata principalmente dalla giustizia.
  • Rapporto Stato-Chiesa
    Secondo Tommaso la Chiesa è superiore in quanto spiritualmente preminente, ma lo Stato deve avere ugualmente una sua, seppur limitata, autonomia.