Conquiste di Filippo il Macedone

Conquiste di Filippo il Macedone

Conquiste di Filippo il Macedone

Conquiste di Filippo il Macedone da Diodoro Siculo

 Filippo per ventiquattro anni ha regnato sui Macedoni; pur disponendo di pochissimi mezzi, ha armato un esercito immenso di quanti (erano) contro l’Europa e, avendo ricevuto (in eredità) la Macedonia che era sottomessa agli Illiri, l’ha resa padrona di molti e grandi popoli e città. Grazie al proprio valore, ha ottenuto la supremazia su tutta la Grecia, poiché le città si sono spontaneamente sottomesse. Sconfitti gli Illiri, i Peoni, i Traci, gli Sciti, ha pensato di rovesciare il governo dei Persiani. Dopo aver condotto le milizie in Asia, ha liberato le città greche ed ha lasciato una quantità tale di truppe, così che suo figlio Alessandro non fosse privo di alleati per l’abbattimento dell’egemonia dei Persiani. Ha fatto queste cose non per merito della fortuna, ma per virtù personale.

Precedente Atene allo stremo Successivo Virgilio e l'Eneide