Cento Sonetti D’amore 17 Non t’amo come

Cento Sonetti D’amore 17 Non t’amo come

Pablo Neruda


Non t’amo come se fossi rosa di sale,topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t’amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l’ombra e l’anima

T’amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé,nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.

T’amo senza sapere come, né quando, né da dove,
t’amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti

che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi con il mio sonno.

parafrasi

che se la rosa non fosse cristallizzata lui potrebbe far breccia nel suo cuore, come una freccia veloce lanciata da un cupido-fioraio.. ma siccome lei ha un animo algiuido il problema non si pone e quindi lui non la ama. L’argomento della poesia è l’amore vero; altissimo, incondizionato, purissimo e genuino!

L’amore sincero che non vuol rendere di nulla conto agli altri, senza appariscenze, ed esibizionismi: “T’amo come si amano certe cose oscure, segretamente”

L’amore altruistico puro, che nessun frutto pretende di ritorno:
“T’amo come la pianta che non fiorisce”

Un amore autentico e totale nei confronti degli altri e della vita:
“Ti amo senza sapere ne come ne quando ne dove”

Un’amore che è fusione mentale e fisica totale:
“La tua mano sul mio petto è mia,……… Si chiudono i tuoi occhi col mio sonno”….

È certo che questa poesia rappresenti al massimo le sensazioni dell’amore!

Ma non solo dell’amore passionale degli amanti, ma dell’amore inteso in senso universale.

L’amore per la vita, per gli altri, per se stessi, per l’universo intero.

Neruda intende definire ciò che dovrebbe essere l’amore vero:
Un dare senza nulla pretendere. Un fondersi delle anime, dei desideri, dei sogni, dei corpi….

Perchè è bella questa poesia? Ma perchè colora l’amore diversamente da altre poesie, che si limitano a descrivere un’amore forzato, di richiesta di soccorso di aiuto..

Un’amore fatto dal chiedere e dal ricevere, un’amore egoistico, immaturo, che forse amore non può chiamarsi.

Ecco perchè è bella; Perchè illumina l’uomo con la vera luce dell’amore!