CATULLO CARME 73 BENE VELLE

CATULLO CARME 73 BENE VELLE

Carme LXXIII

Bene velle


TRADUZIONE

Smettila di pensare che voler bene procuri qualche merito presso qualcuno o che qualcuno possa essere giusto. Tutto è ingratitudine, l’aver agito bene non arreca nessun vantaggio, anzi genera disgusto ed arreca danno. Come a me, che nessuno opprime con maggior pesantezza e durezza di chi fino a poco tempo fa mi considerò il suo solo ed unico amico.

TESTO ORIGINALE

Desine de quoquam quicquam bene uelle mereri
aut aliquem fieri posse putare pium.
Omnia sunt ingrata. Nihil fecisse benigne;
immo etiam taedet, taedet obestque magis,
ut mihi, quem nemo grauius nec acerbius urget
quam modo qui me unum atque unicum amicum