AUTUNNO di Vincenzo Cardarelli 1887-1959

AUTUNNO di Vincenzo Cardarelli 1887-1959

AUTUNNO di Vincenzo Cardarelli (1887-1959)


Autunno.Già lo sentimmo venire
nel vento d’agosto,
nelle piogge di settembre
torrenziali e piangenti,
5 e un brivido percorse la terra
che ora,nuda e triste,
accoglie un sole smarrito.
Ora passa e declina,
in quest’autunno che incede

10 con lentezza indicibile,
il miglior tempo della nostra vita
e lungamente ci dice addio.

Analisi del testo

La tematica principale di questa poesia e’ il trascorrere dell’esistenza che il poeta identifica attraverso un paragone tra la vita della natura e quella dell’uomo. Parola chiave : AUTUNNO; Campi semantici:”Autunno”,”Vita”,”Terra”.
Il poeta ha inserito nella poesia vari ENJAMBEMENTS come ad esempio tra il verso 1 e 2,3 e 4,9 e 10.
La poesia è un lirica composta da un’unica strofa di 12 versi liberi e presenta una struttura lineare,ovvero i temi si susseguono ordinatamente; non vi sono rime.
Il ritmo della poesia e’ lento,infatti,il poeta utilizza termini come “declina,lentezza indicibile,lungamente”.
La poesia e’ inoltre costituita da due periodi principali: il primo e’ prevalentemente descrittivo,il secondo e’ piu’ riflessivo e psicologico.
Vi sono termini semplici e moderni e varie figure retoriche:il poeta paragona l’alternarsi delle stagioni al trascorrere della vita con una metafora;al verso 4 “torrenziali e piangenti” e’ un ossimoro;al verso 6 “nude e triste” e’ un’antitesi;al verso 12 “ci dice addio” e’ una personificazione.
Questa lirica del Cardarelli risale al 1936 e fa parte di una raccolta di poesie intitolata appunto “Poesie” .