APPUNTI PELLEGRINAGGI

APPUNTI PELLEGRINAGGI

Pellegrinaggi

Pellegrino à dal latino, significa straniero, colui che percorre una terra che non conosce. Hanno uno scopo religioso e devozionale nel compiere il viaggio. Già presente nella religione islamica, diventa usuale anche nel cristianesimo a partire dal X sec. circa.

 

Mete

  • Roma: luogo di morte e sepoltura dell’apostolo Pietro, sede del papa. Coloro che vi giungono sono chiamati “romei” e hanno come simbolo le due chiavi incrociate. La via più famosa che veniva dal nord era la Via Francigena, descritta in un diario di viaggio dal vescovo inglese Sigerico, che compì il pellegrinaggio nel 990, descrivendo le 80 tappe tra Calais (in Francia) a Roma.
  • Gerusalemme: Santo Sepolcro di Cristo. Il simbolo è la croce.
  • Santiago de Compostela: nome spagnolo per San Giacomo, campus stellae cioè “nel campo della stella”. È in Galizia, nei pressi delle coste atlantiche di Finisterrae, cioè la “fine della terra” per gli europei del medioevo. Hanno come simbolo la conchiglia.

Nella seconda metà del XI sec. i Turchi, di religione islamica, si fanno più aggressivi e invadono la Terra Santa, impedendo ai pellegrini di andarvi. Così nel 1095, durante il concilio di Clermont-Ferrand, in Francia, papa Urbano II dice che “per liberare la Terra Santa c’è bisogno di un pellegrinaggio armato”. Iniziano le crociate, di cui solo la prima avrà buon esito e condotta basandosi su motivazioni religiose. Le altre sette, nel corso di due secoli circa, saranno spedizione di guerra con fini economici e commerciali.