ANALISI IL TOPO DI CAMPAGNA E IL TOPO DI CITTA

ANALISI IL TOPO DI CAMPAGNA E IL TOPO DI CITTA

TESTO

Olim mus rusticus murem urbanum, veterem amicum, ad cenam invitavit in paupere cavo mus rusticus non invidit sepositi ciceris nec avenae, sed hospiti apposuit etiam uvas aridas et duras glandes. Sed mus urbanus superbus cibaria vic dente tangebat denique sic dixit: cur, amicae, tam miseram agis vitam? cur homines urbemque feris silvis non praeponis? carpe viam! famem et sitim relinque! migra mecun in urbem! haec verba murem agrestem pepulerunt. Ita nocturno itinere in magnificas aedes cum comite migravit. Ibi, dum reliquias epularum largiter edunt, subito ingens valvarum strepitus mures excutit, lacunaria conclavium resonant vocibus canum molossorum pavidi currunt examines tum rusticus < haud mihi haec vita grata est: silva cavusque tutus ad insidiis cum tenuibus ervis mihi solacium dabunt>

TRADUZIONE

Una volta un topo di campagna invitò a pranzo in una povera tana un topo di città, suo vecchio amico. Il topo di campagna non esitò la sua riserva di ceci e di avena, ma mise in tavola per l’ospite anche uve secche e ghiande secche. Ma il topo di città, sdegnoso, toccava appena con il dente i cibi. Alla fine disse così:” Perchè, amico, conduci una vita tanto misera? Perchè non preferisci gli uomini e le citta ai boschi selvaggi? Mettiti in viaggio! Abbandona la fame e la sete! Trasferisciti con me in città!”. Queste parole toccarono il topo di campagna. Così, dopo un viaggio notturmo, si traferì con il compagno in una magnifica casa di città. Qui, mentre mangiano in abbondanza i resti di un banchetto, imrpovvisamente un grande rumore di porte richiama l’attenzione dei topi, i soffitti delle stanze risuonano dei latrati dei cani molossi. Scappano via mezzi morti di paura. Allora il topo di campagna: “Questa vita non mi piace: il bosco e la tana sicura dai pericoli insieme a poche lenticchie mi consoleranno”.

ANALISI LOGICA
Olim = una volta avverbio.
mus = un topo, mus-muris, soggetto, nominativo. 2 declinazione
rusticus = di campagna, complemtento di specificazione, genitivo. 2 declinazione
invitavit = invitò, invito at invitatum invitavi are, modo indicativo, tempo perfetto, 3 persona singolare.
murem = un topo, mus-i, complemento oggetto accusativo. 3 declinazione
urbanum= di città, urbanus-i, complemento di specificazione, genitivo. 2 declinazione
veteram amicum= un vecchio amico vetus-us amicum-i, complemento oggetto, accusativo. 1-2 declinazione
ad cenam= a cena, cena-ae, complemento di moto a luogo ablativo.
in paupere cavo = in una povera tana, paupere cavi, complemento di stato in luogo + attributo, ablativo.
mus rusticus= un topo di campagna, rusticus -a -um, complemento oggetto + attributo, accusativo. 2 declinazione
non= negazione.
invidit= risparmiò, invideo es invidi invisum invidere, modo indicativo, tempo perfetto, 3 persona singolare.
sepositi= mettere da parte, sepositus -a -um
ciceris= dei ceci, cicer-is, complemento di specificazione, genitivo. 3 declinazione
nec avenae= nè dell’avena, avena-ae, nec avverbio, complemento di specificazione genitivo. 1 declinazione
sed= ma avverbio
hospiti= all’ospite, hospes, hospitis, complemento di termine dativo. 3 declinazione
opposuit= mise, oppono opponis opposui oppositum opponere, modo indicativo tempo perfetto 3 persona singolare.
etiam = anche avverbio
uvas aridas = uve secche, uva-ae aridus -a -um, complemento oggetto+ attributo, accusativo. 1 declinazione
et = e, congiunzione
duras glandes = ghiande secche, durus -a -um, glans glandis, complemento oggetto+ attributo, accusativo.
sed= ma, avverbio
mus urbanus superbus= il topo di città superbo, urbanus-i, superbus,i soggetto nominativo+ attributo 2 declinazione
cibaria= il cibo, cibaria,orum complemento oggetto accusativo 2 declinazione
vic= a mala pena, avverbio.
dente= con il dente, dens-entis complemento di mezzo ablativo
tangebat= toccava, tago tangis tetigi tectum tangere, modo indicativo tempo imperfetto 3 persona singolare.
denique= alla fine, avverbio
sic = cosi, legamento logico
dixit= disse, dico, is dixi dictum dicere, modo indicativo tempo perfetto 3 persona singolare
cur = perchè, avverbio
amicae= o amico, amicus-i complemento di vocazion, vocativo 1 declinazione
tam= cosi, avverbio
miseram vitam = una misera vita, miser -a -um, vita-ae, complemento oggetto accusativo 1 declnazione
agis= conduco , ago is i actum agere, modo indicativo tempo presente 1 persona singolare
cur= perchè, avverbio
homines urbem=uomini della città, homo-inis complemento oggetto accusativo
que= e, legamento logico
feris silvis= boschi selvaggi, silva-ae ferus -a -um 2 declinazione
non praeponis= non preferisci, proepono is posui itum ere modo indicativo tempo presente 2 persona singolare, non = negazione
carpe= percorri, carpo is carpis carptum carpere modo indicativo tempo presente 2 persona singolare
viam =la strada via-ae complemento oggetto accusativo 1 declinazione
famem= la fame fames famiscomplemento oggetto accusativo singolare
et= e legamento logico
sitim= la sete sitis-is complemento oggetto accusativo 3 declinazione
relinque= abbandona, relinquo is relinqui relictum relinquere, modo indicativo tempo presente 3 persona singolare
migra= vieni migro as avi atum are modo indicativo tempo presente 2 persona singolare
mecum = con me complemento di compagnia ablativo
in urbem nella città complemento di moto a luogo
haec = queste hic haec hoc
verba= parole verbum-i soggetto nominativo
murem agrestem = il topo complemento oggetto accusativo
pepulerunt = mossero pello is pepuli pelsum pellere modo indicativo tempo presente 3 persona singolare
ita = cosi, avverbio
itinere nocturno= un viaggio notturno, iter, itineris, nocturnus -a -um complemento oggetto accusativo + attributo
in magnificas aedes= in una magnifica casa, magnificus -a -um aedes- is complemento di stato in luodo ablativo
cum comite= con il compagno comes comites complemento di compagnia ablativo
migravit= si trasferì migro migras migravi migratum migrare modo indicativo tempo perfetto 3 persona singolare
ibi= qui avverbio
dum reliquias= i resti reliquia-ae complemento oggetto accusativo 1 declinazione
epularum = delle vivande epula-arum complemento di specificazione genitivo 1 declinazione
largiter = abbondantemente avverbio
edunt= mangiano edo is edi esumer edere modo indicativo tempo presente 3 persona plurale
subito =all’improvviso, avverbio
valvarum= di porte valva-ae complemento di specificazione genitivo
steepitus ingens= un grande rumore strepitus-us ingens ingens soggetto nominativo 4-3 declinazione
mures= i topi mus muris complemento oggetto accusativo
excutit= agita excutio exctutis excussi excussum excutere modo indicativo tempo presente 3 persona singolare
lacunaria =i soffitti lacunaria-orum soggetto nominativo 2 declinazione
conclavium= delle stanze conclave-is complemento di specificazione genitivo 3 declinazione
resonant= risuonano resono as avi aremodo indicativo tempo presente 3 persona singolare
vocibus= dei suoni, vox-vocis complemento di specificazione genitivo 3 declinazione
canum =dei cani canes-is complemento di specificazione genitivo 5 declinazione
molossorum= molossi molossi-orum 2 declinazione
pavidi exanimes= morti di paura pavidus -a -um examinis-is complemento di modo ablativo
currunt =scappano curro is curri corsum currere modo indicativo tempo presente 3 persona plurale
tum =allora avverbio
rusticus = il topo di campagna rusticus -a -um soggetto nominativo
haud est grata= predicato nominale, non è grata, sum es fui esse gratus -a -um
mihi haec vita= a me questa vita ego mei, hic haec hoc vita-ae
silva= il bosco silva-ae soggetto nominativo
cavus= la tana cavus cavi soggetto nominativo
que= e, congiunzione
tutus= la tana tutus -a -um attributo
ab insidiis= dagli inganni insidia-arum complemento di specificazione genitivo
cum tenuibus ervis= con le poche lenticchie tenuis,is ervum-ervi complemento unione + attributo ablativo
mihi= a me ego mei
solacium= conforto solacium-ii complemento oggetto accusativo
dabunt= daranno do das dedi datum dare modo indicativo tempo futuro semplice

Precedente ANALISI MINERVA E DIANA Successivo TRADUZIONE LE DOTI DELLA FATTORESSA